Dioxychlor

CS-4 (Dioxychlor C-4) Trattamento Endovenoso

L’ossigeno atomico è veleno per la maggioranza dei funghi, Virus e batteri!

Dioxychlor è un preparato a base di ossigeno. L’effetto di Dioxychlor è conosciuto già dalla prima guerra mondiale. Nonostante ciò è solo dagli anni 80 che è stato riinserito nella Terapia Biologica moderna. L’università Standford e l’istituto di Ricerca Bradford sviluppano questo metodo come terapia antimicotica, antibatterica e antivirale. Fino a poco tempo fa, era in uso solo presso l’istituto nazionale del cancro e le cliniche Mayo. Presso questi istituti, sono stati trattati con successo migliaia di pazienti affetti da tumori e malattie virali con Dioxychlor, invece che antibiotici e chemioterapia. L’ammissione come prodotto medicinale è stato finora respinto in tutta l’Europa. Quindi le terapie effettuate con Dioxychlor sono solo possibili, purtroppo, nelle cosiddette zone “grigie”.(in questa pagina Web info su farmaci non patentabili).

Non sono da temere effetti collaterali se la somministrazione viene eseguita via endovenosa, nella giusta quantità e dalle mani di un terapista qualificato. L’efficacia rimane indiscussa.

I microorganismi come funghi, virus e batteri dannosi per l’organismo, sono prevalentemente anaerobi (significa che l’ossigeno ha su di loro un effetto velenoso rendendoli così non in grado di abbattere il formarsi di ossigeno radicale). Nell’uso di Dioxychlor si forma ossigeno atomico (O1). Nei nanosecondi della sua emivita distrugge la membrana di protezione dei microorganismi e danneggia il loro acido ribonucleico (ARN). Dopo l’ottenuta  reazione,  i componenti del Dioxychlor, si decompongono in piccole quantità di cloruro di sodio (sale da cucina) e acqua. I sistemi  di escrezione dell’organismo espellono poi questi resti insieme ai microorganismi distrutti.

Anche in casi di infezione acuta è stato osservato che già da due a quattro Infusioni di Dioxychlor, sono bastate a combattere efficacemente le infezioni. In casi di infezioni croniche sono state somministrate infusioni a una distanza di tre/quattro giorni per un tempo prolungato. Anche influenze, TBC oppure infezioni ostinate come HIV, Streptococco, Herpes I,II, Epatite B, virus Eppstein-Barr, Polio Toxoplasmosi  di Gondii, Candida albicans e Borreliosi sono stati trattati con Dioxychlor senza l’uso di antibiotici e senza i loro relativi effetti collaterali. Da notare che finora oltre a questo preparato medico non esistono altri mezzi letali contro i virus!

Esperti terapisti inseriscono Dioxychlor in specifici protocolli di infusione per il suo alimentare con antiossidanti supplementari e il sostegno ai naturali sistemi di escrezione del corpo. Se l’applicazione viene eseguita in modo corretto non compaiono effetti collaterali e non si hanno effetti  citotossici.

Dioxychlor può essere somministrata solo per infusione endovenosa. Non può essere usata per Iniezioni intramuscolari o sottocutanei. Nella terapia contro i tumori, di solito, Dioxychlor non viene mai usato come unico medicinale. Attraverso i suoi sopra descritti meccanismi, risolleva e sostiene il proprio sistema immunitario. Ulteriori terapie di sostegno per il sistema immunitario sono spesso essenziali e ottimi da combinare.

STUDI:

  1. Studi clinici controllati di Dioxychlor – da leggere qui in PDF – Inglese
  2. Dioxychlor American Biologics Bradford Studie – da leggere qui in PDF – Inglese